SUPERBONUS 110%

DETRAZIONE FISCALE
E CESSIONE CREDITO

richiedi informazioni
I-MADE SUPERBONUS

Tra gli interventi trainati del super bonus: installazione di impianto fotovoltaico, batteria di accumulo e le colonnine di ricarica per i veicoli elettrici

Il Superbonus 110% è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.

superbonus 110
I-MADE SUPERBONUS

Condizioni necessarie per usufruire della detrazione

A Livello tecnico ci sono due condizioni essenziali: 

  • Gli interventi devono migliorare di 2 classi le prestazioni energetiche dell’edificio (classe A.P.E.);

  • Deve essere eseguito almeno un intervento trainante, ossia la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale ad esempio la sostituzione della caldaia con una pompa di calore, oppure il miglioramento dell’isolamento dell’involucro come ad esempio l’installazione del cappotto o la coibentazione del tetto.

Chi ne può usufruire e in quali circostanze:

  • Se si possiede l’immobile a vario titolo: proprietà, affitto, comodato d’uso, nuda proprietà;

  • Il prerequisito indispensabile è la conformità urbanistica-edilizia dell’edificio.

CONDIZIONI TECNICHE E OGGETTIVE NECESSARIE CONDIZIONI SOGGETTIVE NECESSARIE (CLIENTE)
  • Aumento di due classi energetiche
  • Eseguire almeno un intervento trainante
  • Possesso: Proprietà, Affitto. Comodato d’uso, Nuda Proprietà
  • Regolarità Edilizia
superbonus 110
I-MADE SUPERBONUS

Condizioni necessarie per usufruire della detrazione

A Livello tecnico ci sono due condizioni essenziali: 

  • Gli interventi devono migliorare di 2 classi le prestazioni energetiche dell’edificio (classe A.P.E.);

  • Deve essere eseguito almeno un intervento trainante, ossia la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale ad esempio la sostituzione della caldaia con una pompa di calore, oppure il miglioramento dell’isolamento dell’involucro come ad esempio l’installazione del cappotto o la coibentazione del tetto.

Chi ne può usufruire e in quali circostanze:

  • Se si possiede l’immobile a vario titolo: proprietà, affitto, comodato d’uso, nuda proprietà;

  • Il prerequisito indispensabile è la conformità urbanistica-edilizia dell’edificio.

CONDIZIONI TECNICHE E OGGETTIVE NECESSARIE CONDIZIONI SOGGETTIVE NECESSARIE (CLIENTE)
  • Aumento di due classi energetiche
  • Eseguire almeno un intervento trainante
  • Possesso: Proprietà, Affitto. Comodato d’uso, Nuda Proprietà
  • Regolarità Edilizia
I-MADE SUPERBONUS

Interventi trainanti ed interventi trainati

Gli interventi trainanti, come abbiamo visto sopra, sono condizione essenziale per poter usufruire della detrazione ma il superbonus spetta anche per le spese sostenute per “ulteriori” interventi eseguiti congiuntamente, i cosiddetti interventi trainati.

INTERVENTI TRAINANTI INTERVENTI TRAINATI
  • Sostituzione impianti di climatizzazione invernale esistente
  • Isolamento involucro
  • Impianti fotovoltaici
  • Batterie di accumulo
  • Colonnina di ricarica per veicoli elettrici
  • Infissi
  • Schermature solari

Gli interventi trainanti per usufruire del Super Bonus 110% sono:

  • La sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente (sostituzione caldaia con sistema pompa di calore)

  • L’isolamento dell’involucro (come ad esempio il sistema “cappotto”, l’isolamento del tetto ed altri interventi che hanno la stessa finalità)

Alcuni degli interventi trainati per cui spetta la detrazione sono:

  • Installazione dell’Impianto fotovoltaico

  • Installazione della Batteria di accumulo

  • Installazione delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

  • Sostituzione degli infissi

  • Installazione di schermature solari

I-MADE SUPERBONUS

L’iter burocratico per accedere alla detrazione fiscale

In questo schema abbiamo riportato i passaggi da seguire per gestire correttamente la pratica del superbonus, le professionalità coinvolte sono diverse e ognuna di queste ha un compito molto specifico. 

APE 1

CERTIFICAZIONE APE PRE INTERVENTO

TERMOTECNICO GEOMETRA

APE 2

CERTIFICAZIONE APE POST INTERVENTO

TERMOTECNICO GEOMETRA

LEGGE 10

REDAZIONE VERIFICHE CONSUMI ENERGETICI

TERMOTECNICO

DEPOSITO LEGGE 10

DEPOSITO PRESSO COMUNE DI RESIDENZA

GEOMETRA

PRATICA E PROTOCOLLO

REDAZIONE PRATICA EDILIZIA E PROTOCOLLO

GEOMETRA

REDAZIONE POS

PIANO OPERATIVO DELLA SICUREZZA

AZIENDE INCARICATE

COORDINAMENTO SICUREZZA

REDAZIONE PIANO SICUREZZA E COORDINAMENTO

COORDINATORE SICUREZZA

INVIO NOTIFICHE A

DIREZIONE PROVINCIALE DEI LAVORI E ASL SPISAL

COORDINATORE SICUREZZA

INSTALLAZIONE INTERVENTI

AZIENDE INCARICATE

ASSEVERAZIONE DI CONGRUITà TECNICO ECONOMICA

AZIENDE INCARICATE

pratica enea

TERMOTECNICO

VISTO DI CONFORMITà

COMMERCIALISTA CAF

COMUNICAZIONE AGENZIA DELLE ENTRATE

SCONTO IN FATTURA OPPURE CESSIONE DEL CREDITO

COMMERCIALISTA CAF

Hai bisogno di una consulenza?

Hai bisogno di una consulenza?

richiedi informazioni
I-MADE SUPERBONUS

Modalità di ottenimento
della detrazione fiscale

Chi decide di usufruire del superbonus può scegliere come ottenerlo, indicando se preferisce detrarre il 110% in 5 anni, se cedere il credito a favore dei fornitori o di altri soggetti, o se ottenere subito uno sconto in fattura direttamente dal fornitore.

IL CLIENTE PAGA L’INTERVENTO IL CLIENTE PAGA L’INTERVENTO IL CLIENTE NON PAGA L’INTERVENTO
DETRAZIONE IN 5 ANNI CESSIONE DEL CREDITO SCONTO IN FATTURA
Da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. La cessione può essere disposta in favore dei fornitori di beni e di servizi necessari alla realizzazione degli interventi e di altri soggetti di istituti di credito e intermediari finanziari. Con l’approvazione del fornitore, si applica una modalità di rimborso che consente di optare per avere uno sconto, di pari importo, applicato direttamente sulla fattura del fornitore.
IL CLIENTE PAGA L’INTERVENTO

DETRAZIONE IN 5 ANNI

Da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi.

IL CLIENTE PAGA L’INTERVENTO

CESSIONE DEL CREDITO

La cessione può essere disposta in favore dei fornitori di beni e di servizi necessari alla realizzazione degli interventi e di altri soggetti di istituti di credito e intermediari finanziari.

IL CLIENTE NON PAGA L’INTERVENTO

SCONTO IN FATTURA

Con l’approvazione del fornitore, si applica una modalità di rimborso che consente di optare per avere uno sconto, di pari importo, applicato direttamente sulla fattura del fornitore.

I-MADE SUPERBONUS

Superbonus 110% con I-MADE

Superbonus 110%
con I-MADE

richiedi informazioni

Ci occupiamo dell’intero progetto, compreso l’iter burocratico, se l’intervento trainante è la sostituzione della caldaia con il sistema pompa di calore, e gli interventi trainati sono l’installazione di un impianto fotovoltaico, l’installazione di una batteria di accumulo o l’installazione di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

Nei casi in cui siano previsti anche altri interventi (come ad esempio il sistema a cappotto o la sostituzione degli infissi), I-MADE non potrà agire come referente unico e nemmeno applicare lo sconto in fattura. Più precisamente il cliente dovrà scegliere, oltre ai fornitori di altri interventi, anche tutto lo staff tecnico che realizzerà l’iter burocratico (geometra, termotecnico, coordinatore di sicurezza e commercialista).